sabato 4 aprile 2009

La mia strada.


Io volevo andare a sinistra. Ok? A sinistra.Tutto quanto il mio essere tendeva a sinistra.Giuro.Tutto.
Ma sapevo che,guardando in quella direzione ( cosa che per un certo tempo ho pure fatto !! ),mi sarei spaccata le ossa.Irrimediabilmente.
Allora ho pensato bene di guardare a destra.A destra.Ecco.Si.A destra.
E,per un attimo,ho creduto che,così facendo,sarebbe sparito presto il primordiale istinto che mi spingeva a sinistra.Chiaro,no?
Bene.Mi sbagliavo.Ho inseguito un sogno che non era il mio.Ballato ad un ritmo che non mi appartiene.
Percorso strade che mi avrebbero trasformata in ciò che non volevo diventare.

Metti che io desideri il giallo e,non potendolo avere,mi danno l'arancione.Ora,l'arancione è un bel colore,e un pò mi piace,e si avvicina al giallo ... ma non è il giallo.E non lo sarà mai.

Adesso lo so,cosa voglio davvero.Cosa davvero conta per me.E per quanto faticoso possa essere ottenerlo,conquistarlo,meritarlo,intendo provarci comunque.Rischiare.Perchè i sogni non restino troppo a lungo chiusi in un cassetto.E io non debba,un giorno,fare a pugni col rimpianto.
E' giunto il momento di "Ultimare me stessa".Ritinteggiare le pareti.Sostituire i mobili vecchi.
Oppure,semplicemente,lasciare al loro posto quel vuoto caldo che sa di spazio.Spalancare le finestre,così che aria nuova entri e porti via la polvere delle cose che,in verità,non ho mai voluto.

Mollo il freno.Riparto.E svolto a sinistra.Perchè è lì,e solo lì,che il mio cuore mi porta.

27 commenti:

silvio di giorgio ha detto...

non è un caso che ogni cesso stia "in fondo a destra"...

Antonia ha detto...

Ahahahah ... miticoooooooooooooo.Esattamente Silvio.Esattamente.Non avrei saputo dirlo meglio :D

Un sorriso.Antonia.

Eleanor ha detto...

quoto silvio, e sono d'accordo con l'andare a sinistra :P ovviamente scherzo.
volevo solo dire che non si "ultima" mai la propria persona...è un lavoro infinito.
un abbraccio
E.

Francesco ha detto...

Bello bello bello bello...

Bellissimo!!!!

Puoi solo che aver ragione!!!

Antonia ha detto...

Per Eleanor : Giusto.Allora diciamo che devo aggiungere qualche pennellata a quest'opera infinita.
Ps: Io ci vado davvero.A sinistra :P


Per Francesco : Grazie.Grazie.Grazie.
Grazissimo :D


Un sorriso.Antonia.

Eva ha detto...

Dx - Sx
Sx - Dx
la verità dicono stia sempre in mezzo...mah!!!

ho smesso da un bel pezzo di girare a dx a sx ed il centro non fa per me comunque.

Risultato?
Liber@mente_eva!

un abbraccio a te Antonia.
Buon week

JAENADA ha detto...

Si va sempre dove si è voluto andare.

Un sorriso.Jaenada.

Vagamundo ha detto...

Destra o sinistra, basta che giri nel tuo centro... Per il resto, ottima analisi (auto...?) D'accordo, sottoscrivo e l'accendiamo...
Io uso spesso questa metafora... Se il corpo mi chiede una birra, mi va di bere una birra, e se mi obbligano (o mi obbligo) a mangiare un gelato, anche se il gelato mi piace molto, lo stesso mi sentiró deluso... Morale? Seguire sempre la propria natura, specie se si é lucidi abbastanza da sapere qual è...

PS... Come Marta sui tubi... Ma davvero?

Gabriele ha detto...

Ottimo ! Appena arrivi a sinistra dopo essere passata dalla destra....o viceversa....forse mi sono confuso cmq. Va bene, vai dove vuoi e vieni da dove vuoi ma poi....ci racconti cosa ci hai trovato e cosa hai lasciato ?
E se uno e' mancino e vuole andare a sinistra, si trova a destra ?
Dottore...mi dia ancora quello sciroppo che mi faceva tanto bene...please...doctor.... please.....

Antonia ha detto...

Per Eva : Siamo la sommatoria e la risultanza delle strade percorse e di quelle scartate.Fiere di noi comunque,no? :)


Per Jaenada : Infatti sto andando esattamente dove voglio andare :)


Per Vagamundo : La tua metafora della birra e del gelato è un pò come la mia del giallo con l'arancione.La soddisfazione non è mai piena,reale,autentica,fintanto che non hai almeno provato ad assecondare il tuo primo istinto,la tua più intima natura,il tuo desiderio più vero.
Ci sono sogni che mettono un pò di paura,per il dolore che ne deriverebbe se,in ultimo,non si riuscisse a realizzarli.Ma non è un buon motivo per non tentare comunque,no? :)


Per Gabriele : Posso dirti cosa ho lasciato : una strada che non era la mia strada.Un paio d'occhi nei quali non vedevo riflessa la mia immagine.


Un sorriso.Felice Domenica.Antonia.

Luca ha detto...

gira dove ti senti, fai quello che ti senti sempre...come ho avuto già modo di dirti, non accontentarti mai...non di un arancione...se vuoi il giallo, per esmpio...Non perdere mai il coraggio di cercare il giallo...Non svoltare dove ti dicono di svoltare o dove forse sembra meno faticoso...La strada è tua, la vita è la tua...Tu come chiunque ti meriti di viverla al massimo se no è un surrogato e un surrogato di vita non è vita! MAI! Tu hai detto che siamo la somma delle nostre scelte fatte e scartate...non potrei essere più d'accordo specie in questo momento della mai vita...Alla fine sarai fiera delle tue scelte e quindi della persona che sei e sarai...non importa se giuste o se sbagliate perkè se quelle scelte sono state fatte in tutta volontà, libertà e coscienza, non daranno spazio ai rimpianti e questo è importante come il fare ciò che si vuole, girare dove ci si sente di girare, anche perkè l'assenza di rimpianto parte proprio dal riuscire a fare quello che ci si sente...nel bene e nel male!

Ishtar ha detto...

Mia cara questo post mi rende molto allegra per te, segui la strada che ti indica il cuore, anche se fa paura, ne vale comunque la pena...e ora buona vita mia cara, poi hai detto sinistra, sarà che sono comunista ahahh
Baci :)

Antonella ha detto...

Beh, già aver capito cosa fare e dove andare è un traguardo...che poi sia a sinistra e non a destra... è un atout, come dicono qui!! ;) In bocca al lupo!! :D

Antonia ha detto...

Per Luca : Si dice che le decisioni giuste siano anche le più difficili.Credo sia così anche per le strade da intraprendere.Quelle veramente destinate a noi sono,spesse volte,anche le più impervie.


Per Ishtar : Rossa anche io Ishtar :P


Per Antonella : Crepi il lupo :)


Un sorriso.Antonia.

Luca ha detto...

Può darsi...ma non sempre...e cmq facile o difficile secondo me non è così importante...nel senso che dobbiamo avere il coraggio delle nostre decisioni e di fare il percorso che ci si presenta davanti...specie se sono quelle che dobbiamo prendere, o intraprendere se parliamo di strade...(stavo per dire giuste, ma volevo superare il concetto di giusto e sbagliato...)

luly ha detto...

Se vai a sinistra, vuol dire che prima o poi, chissà dove...ci incontreremo:)

Notte!

Antonia ha detto...

Per Luca : Infatti non esiste giusto o sbagliato in assoluto.Esiste soltanto ciò che è giusto e ciò che è sbagliato per noi stessi,per la nostra intima natura.Una decisione è "giusta" se sentiamo che,prendendola,non tradiamo ciò che siamo e ci portiamo dentro.Non so se riesco a rendere l'idea.


Per Luly : Sicuramente si :)


Un sorriso.Antonia.

Luca ha detto...

come al solito con parole diverse esprimendo lo stesso concetto ci troviamo d'accordo ;)

ashasysley ha detto...

Direi che è meraviglioso non tanto accorgersi che si desidera veramente qualcosa, rendersi conto che la strada che si segue è sbagliata, non rinnegare le scelte per cui si è in quella strada, ma avere la forza di cambiare e soprattuto di individuare dove andare per ottenere ...
Beh, semplicemente meraviglioso. Non tutti lo sanno fare sai?

Antonia ha detto...

Per Luca : Esattamente :)

Per Ashasysley : Mi hai detto una cosa bellissima.Forse in assoluto la più bella che potessi dirmi.Comincio a credere un pò di più in me stessa.

Un sorriso.Antonia.

Marianna ha detto...

l presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi chiede che vengano sospese le donazioni di sangue. Invece servono coperte, vestiti, pannolini, latte in polvere, casse d'acqua e tutti i beni di prima necessità.Verranno raccolti da "Fare ambiente", Roma, in Via Nazionale, 243,tel. 06 48029924.Mentre sul sito http://www.modavi.it tutte le istruzioni per far parte delle squadre di soccorso in Abruzzo. AGGIORNATE IL VS STATO.

---------------------------------------------------------------------------------------


EMERGENZA TERREMOTO: NUMERI E LINK (DIFFONDETE IL PIU' POSSIBILE)


Per offrire disponibilità di alloggio: l’UDU sta cercando posti letto telefonare allo 06.43411763 o scrivere a organizzazione@udu.it

Per volontari da tutta Italia: telefonare alla protezione civile nazionale 06.68201

Per volontari da Pescara: telefonare al Centro operativo della Protezione Civile presso la Prefettura di Pescara 085.2057627


Per fare donazioni: Raccolta fondi Croce Rossa Italiana:
Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso BNL - roma, intestato a CRI, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale: pro terremoto Abruzzo;
Conto corrente postale n. 300004 intestato a CRI causale: pro terremoto Abruzzo;
Versamenti on line sul sito: http://www.cri.it/donazioni.html

Per enti locali e associazioni di volontariato, comitati, gruppi organizzati: è possibile attivarsi da subito con i corpi locali di protezione civile, con la associazioni prendendo contatti con i coordinamenti regionali, c’è bisogno di medici, tende, coperte, cibo e supporto logistico. Per informarsi: Dipartimento della Protezione Civile 06.68201

Yrom.A ha detto...

Io ciò che voglio mica l'ho mai saputo, ma questo prchè il mio volere è frivolo e mutevole come il vento, le stagioni, la natura (che non si dimentica di dimostrarlo in milioni di modi ...) la muta degli animali, eppure tutto il resto lo condivido pienamente.

Antonia ha detto...

Per Marianna : Grazie infinite.Ora lo posto.


Per Yrom.A : Ciò che conta è assecondare se stessi e i propri desideri.Se pur mutevoli.

Un sorriso.Antonia.

Paul Vargiak ha detto...

A izquierda hay las cosas mejores y las sorpresas más bonitas.
A izquierda hay Esperanza y Humanidad.
Y también muchos compañeros de calle...
Hasta luego, D.

Antonia ha detto...

Vorrei averci capito qualcosa :)

Un sorriso.Antonia.

Paul Vargiak ha detto...

A Sinistra si trovano le cose migliori e le sorprese più belle.
A Sinistra c'è Speranza e Umanità.
E anche molti compagni di strada...

Ciao, compañera
D. (Don Durito de la Lacandona)

Ps Complimenti per il blog... Col tempo tornerò, leggerò con piacere.

Antonia ha detto...

Grazie infinite per la traduzione.Sei stato carinissimo.

Eh si.A sinistra.In tutti i sensi :P

Un sorriso.Antonia.